Bologna

    Bologna è un'antichissima città universitaria (l'Università di Bologna è la più antica università del mondo occidentale oggi esistente), ancora oggi meta di studenti da tutta Italia, ed è una delle città italiane più vivaci sotto il profilo culturale ed artistico.

    Il centro storico cittadino (che conserva ancora il suo impianto urbanistico medievale) è famoso per i suoi 38 km di portici situati nel solo centro storico, di cui 3,5 km fanno parte del Portico di San Luca (edificato dal 1674 al 1739 e composto da ben 666 arcate), il portico più lungo al mondo.

    Un altra architettura caratteristica del centro storico bolognese è la Torre: secondo la tradizione, nel medioevo a Bologna si contavano più di 180 torri, delle quali, oggi se ne sono salvate solo 17, tra cui: la Torre Garisenda, pendente da un lato ed alta 48 metri, e la Torre degli Asinelli, la più alta (ben 98 metri).

    Il fulcro della vita cittadina di Bologna è Piazza Maggiore dove è situata la gotica Basilica di San Petronio costruita fra il 1390 ed il 1659 (il vero duomo di Bologna è la Cattedrale di San Pietro). La Basilica è caratterizzata esteriormente da un portale decorato da Jacopo della Quercia, mentre al suo interno custodisce una meridiana progettata da Giovanni Domenico Cassini e alcune cappelle notevolmente decorate. Sempre in Piazza Maggiore si trovano la Fontana del Nettuno (progettata nel 1563 dall'architetto Laureti, mentre le sirene furono disegnate dal Gianbologna); il Palazzo Comunale ed il Palazzo del Podestà.

    Da visitare in città anche i Giardini Margherita, realizzati nel 1875 e dedicati alla regina Margherita, moglie di Umberto I. Il parco si estende sopra una necropoli etrusca, al suo interno sono situate numerose strutture sportive, anche per questo motivo il parco è uno dei luoghi di ritrovo preferiti dai giovani bolognesi.

    La sola città di Bologna ospita oltre 50 musei tra Gallerie d'Arte Moderna, Musei Universitari e Musei di carattere storico come il Museo Civico Archeologico ed il Museo Civico Medievale. A testimonianza del forte legame che unisce Bologna con l'arte e la cultura, vi sono le numerose mostre d'arte temporanee organizzate nei luoghi più significativi della città.

    Di notevole interesse la chiesa di San Francesco del XIII secolo, primo esempio di gotico francese in Italia, e la Chiesa di San Domenico dove, in un sarcofago realizzato da Nicola Pisano, sono conservate le spoglie del santo; molto amato dai bolognesi è il complesso di Santo Stefano, situato nell'omonima piazza.

    Il centro storico di Bologna, oltre che essere caratterizzato dall'elevato numero di torri e portici, è sede anche di numerosi palazzi, costruiti, per la maggior parte, all'epoca in cui la città era inglobata nello Stato della Chiesa, ovvero tra il XVI e il XVIII secolo. Tra i principali palazzi della città vi sono: il Palazzo dell'Archiginnasio (che fu sede dell'antica università), Palazzo d'Accursio (attualmente sede del municipio), Palazzo dei Banchi (situato a lato della Basilica di San Petronio), Palazzo Vizzani (edificio cinquecentesco), Palazzo Baciocchi (edificato su sulla base di un disegno del Palladio) e Palazzo Re Enzo e del Podestà, due edifici in realtà attaccati.

    In provincia di Bologna sono visitabili due aree archeologiche: la Città Etrusca a Marzabotto, dove sono visibili i resti dell'acropoli, dell'acquedotto, della necropoli e del santuario, e Villa Clelia ad Imola, dove sono situati i resti della necropoli e delle strutture murarie della basilica.

    Bologna e la sua provincia, non solo solamente sinonimo di cultura, ma anche di natura: in provincia sono situati ben sei parchi naturali: il Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone, il Parco dell'Abbazia di Monteveglio, il Parco di Monte Sole, il Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa, il Parco Regionale del Corno alle Scale e la Riserva Regionale Bosco della Frattona.

    Per chi desidera conciliare arte e relax, le grandi risorse naturalistiche della provincia di Bologna offrono anche due sorgenti termali, una a Porretta Terme e l'altra a Castel San Pietro.

    La cucina Bolognese è nota per la sua varietà: i piatti tipici sono a base di carne e pasta all'uovo: i principali prodotti della gastronomia locale sono la mortadella, i tortellini, le lasagne ed il ragù, usato tradizionalmente per condire le tagliatelle.